Al fine di garantire il più velocemente possibile il ripristino della mobilità nel territorio interessato dal drammatico crollo del ponte “Morandi” e sostenere tutti gli utenti che quotidianamente transitano nella zona in oggetto, FAI Service si sta adoperando per promuovere, insieme ai soggetti competenti, misure volte a ridurre al minimo i disagi creati da questo incidente.

 

Oltre alle doverose azioni di sostegno alla popolazione residente interessata dal crollo, sono in fase di definizione alcuni percorsi alternativi che possano ridurre l’impatto del traffico e facilitare l’accesso alla zona portuale.

 

Inoltre, è prevista la sospensione del pedaggio per i veicoli che viaggiano tra Genova Ovest e Genova Bolzaneto, tra Genova Prà e Genova Aeroporto, tra Genova Prà e Genova Pegli, tra Genova Pegli e Genova Aeroporto.

 

A partire dal 6 settembre 2018 l’esenzione dal pedaggio per la tratta Genova Prà – Genova Aeroporto è stata estesa ANCHE per coloro diretti o provenienti dai caselli a ponente fino ad Albisola e Ovada e l’esenzione per la tratta Genova Bolzaneto – Genova Ovest – Genova Est è stata estesa ANCHE per coloro diretti o provenienti dai caselli dell’A7 fino a Vignole Borbera e dell’A12 fino a Sestri Levante.

Chi ha pagato il pedaggio su tali percorsi dal 14 agosto 2018 può ottenere il rimborso con una dichiarazione da inviare per email a info@autostrade.it o da consegnare ai Punto Blu di Genova Ovest e Genova Sampierdarena.

 

Tutti i Soci FAI Service che utilizzano i dispositivi Telepass otterranno automaticamente l’esclusione di tali pedaggi.

 

Di seguito la mappa degli itinerari alternativi:

Clicca qui per scaricare l’ordinanza relativa alla chiusura della A10