Con un provvedimento pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Francia l’11 febbraio 2018, il Governo francese ha abrogato l’imposizione di 40 euro per ogni autista di camion straniero impiegato in Francia sotto forma di distacco internazionale.

Il contributo era stato previsto per compensare i costi dell’istituzione e del funzionamento del sistema smaterializzato per la segnalazione e il controllo di lavoratori distaccati, nonché i costi di elaborazione dei dati in questo sistema.

La dichiarazione resta quindi in vigore senza il pagamento di somme aggiuntive ed è necessaria per tutti i conducenti che entrano in territorio francese per un trasporto internazionale con carico o scarico in Francia ed eventualmente per svolgere attività di cabotaggio stradale.

L’obbligo della dichiarazione di distacco è entrato in vigore in Francia nel 2016 e quello del pagamento di 40 euro vige dal 1° gennaio 2018. Secondo l’associazione dell’autotrasporto francese Unostra, il Governo ha abrogato il pagamento perché potrebbe contrastare con le norme comunitarie, in quanto ritenuta protezionistica.