Anche quest’anno i pedaggi autostradali di ventitré concessionarie sono stati oggetti di un incremento medio del 2,74, con il picco di 52,69% della Rav.

Il ministero dei Trasporti ha confermato le percentuali di aumento per singola concessionaria:

  • Ativa 1,72%
  • Autostrade per l’Italia 1,51%
  • Autostrada del Brennero 1,67%
  • Autovie Venete 1,88%
  • Brescia-Padova 2,08%
  • Cav 0,32%
  • Autostrada dei Fiori 0,98%
  • Milano Serravalle Milano Tangenziali 13,91%
  • Tangenziale di Napoli 4,31%
  • Rav 52,69%
  • Salt 2,10%
  • Sat 1,33%
  • Autostrade Meridionali 5,98%
  • Satap Tronco A4 8,34%
  • Satap Tronco A21 1,67%
  • Sitaf 5,71%
  • Torino – Savona 2,79%
  • Strada dei Parchi 12,89%
  • Brebemi 4,69%
  • Teem 2,70%
  • Pedemontana Lombarda 1,70%.

Non subiscono aumenti il 1° gennaio 2018 Asti-Cuneo, Consorzio Autostrade Siciliane, Centro Padane, Autocamionale della Cisa e Sav.