Le concessionarie francesi ed austriache hanno annunciato aumenti dei pedaggi autostradali all’inizio del prossimo anno.

A partire dal primo gennaio 2018, i pedaggi dei veicoli con massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate aumenteranno sulla rete autostradale dell’Austria, con un incremento medio dell’uno percento.

Per esempio, un automezzo di Classe 4 (veicoli con quattro o più assi) pagherà dal primo gennaio 2018 i seguenti pedaggi per chilometro (al netto dell’Iva):

  • Euro VI: transito diurno 0,3806 € – transito notturno 0,3818 € (dalle 22.00 alle 5.00)
  • Euro V o EEV: transito diurno 0,4113 € – transito notturno 0,4115 € (dalle 22.00 alle 5.00)
  • Euro IV: transito diurno 0,4204 € – transito notturno 0,4216 € (dalle 22.00 alle 5.00)
  • Euro Zero – Euro III: transito diurno 0,4524 € – transito notturno 0,4536 € (dalle 22.00 alle 5.00)

(alcuni tratti delle autostrade austriache A9, A10, A11, A12, A13 e S16 subiscono delle maggiorazioni rispetto alle cifre citate).
In Francia, le società autostradali hanno chiesto di aumentare i pedaggi a partire da febbraio 2018, con percentuali che variano da 1,03% a 2,04%, a seconda della tratta di riferimento.

È inoltre previsto un aumento anche dei pedaggi per i tunnel del Frejus e del Monte Bianco.

 

Non appena verranno pubblicate le variazioni ufficiali, provvederemo a darne comunicazione.